Zu Plun è oggi la distilleria delle Dolomiti che produce gin, rum, distillati e grappe con ingredienti di montagna. Teniamoci in contatto.

Blog

HomeGinUno dei migliori gin del mondo nasce sulle Dolomiti

Uno dei migliori gin del mondo nasce sulle Dolomiti

L’Espresso, rubrica Food&Wine, dedica un articolo al premio ricevuto da Dol Gin all’International Wine & Spirit Competition di Londra, dichiarato il migliore tra centinaia di eccellenti degustazioni alla cieca.

Articolo di Claudio Zeni.

“Mission is possible”: tra le Dolomiti Nell’Alpe di Siusi nasce il premiato Dol Gin di Florian Rabanser.

Chi l’avrebbe mai detto che uno dei migliori gin del mondo è stato creato tra le Dolomiti (Patrimonio Naturale dell’Umanità UNESCO)? Non siamo mica in Olanda o in Inghilterra, ma nel cuore dell’area vacanze Alpe di Siusi.

Florian Rabanser albergatore e oggi premiato produttore di distillati, dopo aver trasformato il maso Zu Plun di Siusi da rifugio del XIV secolo in un complesso agricolo modello, ha intrapreso un lavoro certosino, fatto di ricerca e di passione, per creare la propria distilleria.
Ha consultato i maggiori esperti di tutta Europa, intraprendendo un’ingegnosa sperimentazione sulle erbe, le spezie e le bacche che crescono tra le rigogliose Dolomiti.

Così nella sua “stratosferica” cantina, piena di alambicchi in rame cesellato, calderoni, botti ed utensili di ogni tipo, seleziona, macera e lavora le erbe per trasformarle in distillati dagli aromi divini. Si tratta di grappe, quintessenze di frutta, aceto balsamico, alchimie naturali ed artigianali, che hanno visto già prestigiosi riconoscimenti in manifestazioni come la Distillata di Vienna e Salisburgo e l’Alambicco d’Oro in Italia.

Ma il premio più ambizioso Florian Rabanser l’ha vinto con il gin. La sua recente creatura da assaporare senza dubbio con piacere, il “Dol Gin”, ha ricevuto il punteggio massimo nella categoria argento dalla giuria dell’< strong>International Wine & Spirit Competition di Londra, essendo dichiarato il migliore tra centinaia di eccellenti degustazioni alla cieca (la medaglia d’oro non venne assegnata).

Un risultato che definire strepitoso è poco. La ricerca del “giusto aroma” è durata circa 2 anni, fino a quando Florian ha trovato il raffinato equilibrio del Dol Gin in 24 ingredienti aromatici: tra questi la radice di genziana, achillea di montagna, anice selvatica, fiori di sambuco, radici di angelica, cumino e rosa canina.
Questi cosiddetti “botanicals” distillati sono solo bacche, spezie ed erbe che crescono nelle Dolomiti, con l’ unica eccezione della buccia di limone, che proviene dal Lago di Garda. Grazie a nozioni dell’antica conoscenza contadina e l’aiuto di un amico farmacista, il gin di Florian è ormai apprezzato in tutto il mondo.